HOME PAGE LA SCUOLA LO SHIATSU LINK FOTO CONTATTI BOOK SUSANNA RIZZIOLI AREA RISERVATA
Book - Canto Shiatsu Yù-Zhòu


lezioni di Canto Shiatsu a Padova
corsi laboratori workshop
Scuola Shiatsu Yù Zhòu - A.A.S.U.
via C.M.Weber n°8 zona Arcella


Mettere radici, radicarsi a terra, lasciare andare, lasciarsi andare, poter esserci, esserci con tutto il corpo e la mente, vivere ogni istante con intensità come fosse l’ultimo istante della vita, è il canto della vita.

" Vivi come dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre "( M. GANDHI )


Attraverso il suono, il corpo vibra portandogli beneficio. Il suono viene emesso nella sua totalità da tutto il corpo. Dalla terra al cielo. Le potenzialità emergono anche dove sono dormienti. Emergono le proprie potenzialità vocali e sensoriali. Emerge l’identità vocale.

La flessibilità è benessere in tutti i campi: Fisico, mentale e spirituale.

Si è liberi dalla paura, quando c’è radicamento a terra,in tutti i sensi, con tutti i sensi, per volare...


Lo SHIATSU e il CANTO affondano le loro radici in tempi antichissimi con diramazioni qui e là.
Ogni corpo è sensibile alle vibrazioni sonore (udito), alle vibrazioni olfattive (olfatto), alle sensazioni tattili( tatto), alle sensazioni visive, (vista )alle sensazioni gustative (gusto). Dunque la percezione è importante come la concezione, percepire e vivere una certa sensazione da avvio ad un esperienza del corpo/mente, che acquisisce spazi interni per una maggior sonorità acustica.

I 5 mila miliardi di cellule che formano il nostro organismo sono in perenne movimento, collaborano in unità di intenti. Sono nettamente superiori al numero di stelle e di galassie a noi conosciute. Questo ci fa comprendere che noi siamo una comunità non una persona singola. Ogni neurone ha circa 10.000 attimi cui si connette con gli altri. Noi stessi ci rinnoviamo perennemente, su un corpo sano la pelle si rinnova ogni 15 giorni circa, le cellule del fegato si rinnovano ogni due anni, tutti i vasi capillari del nostro corpo hanno una lunghezza di circa 160.000 km, 4 volte la circonferenza della terra. Tutto questo ci serve a comprendere che non siamo mai soli e che dentro di noi ce un’ infinità di movimenti.
L’importante è imparare ad essere presenti per connetterci sviluppando le potenzialità sonore, uditive, olfattive, tattili e non solo.
Si aprono quei canali che spesso sono chiusi per mancanza di consapevolezza. Tutto scorre, niente è fermo, tutto è sempre in movimento.
Il cuore anche quando dormiamo lavora sempre e dentro scorrono 8.000 litri di sangue al giorno. Nel cervello scorrono 1.400 litri di sangue al giorno, nei reni 2.000 litri, se c’è armonia, tanto entra tanto dovrebbe uscire se c’è equilibrio anche fra il dare e avere e il nostro corpo diventa il nostro alleato, al contrario se non ci ascoltiamo.

Un viaggio all'interno di se stessi per scoprire, facendo esperienza, le proprie potenzialità vocali, facendo fluire la propria creatività liberamente.
E' un percorso di crescita personale.

Il Canto e lo Shiatsu integrandosi creano un input per una voce piena e libera.
All’interno di un essere vivente non ci deve essere staticità, tutto deve muoversi, materiale e immateriale.
Un corpo è in condizione sana quando ogni cellula, ogni organo, crea armonia che risuona, al contrario c’è dissonanza o malattia.
Così è evoluzione.

Fai volar via quel che di statico c’è e come dice un vecchio proverbio cinese " Dai un pesce a un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnali a pescare e lo nutrirai per tutta la vita ".

"Una persona che sprizza salute e vitalità troverà delizioso anche un cibo semplice, mentre una persona oppressa dalle preoccupazioni non gusterà neanche il piattò più prelibato. Così chi ha purificato il senso della vista vedrà un gioioso tripudio di vita anche nella scena più banale, mentre chi ha purificato il senso dell'udito sentirà la musica di Mozart anche nel fastidioso pianto di un neonato." IKEDA

UNA BELLA STORIA:


C’era una volta una coppia con un figlio di 12 anni e un asino. Decisero insieme di viaggiare, di lavorare e di conoscere il mondo.

Così partirono tutti e tre con il loro asino.
Arrivati nel primo paese, la gente commentava: “Guardate quel ragazzo quanto è maleducato… lui sull’asino e i poveri genitori, già anziani, che lo tirano!”

Allora la moglie disse a suo marito: “Non permettiamo che la gente parli male di nostro figlio.” Il marito lo fece scendere e salì sull’asino.

Arrivati al secondo paese, la gente mormorava: “Guardate che svergognato quel tipo… lascia che il ragazzo e la povera moglie tirino l’asino, mentre lui vi sta comodamente in groppa.”
Allora, presero la decisione di far salire la moglie, mentre padre e figlio
tenevano le redini per tirare l’asino.

Arrivati al paese successivo, ascoltarono cosa diceva la gente del paese: “Sono delle bestie, più bestie dell’asino che li porta: gli spaccheranno la schiena!”

Alla fine, decisero di scendere tutti e camminare insieme all’asino. Ma, passando per il paese seguente, non potevano credere a ciò che le voci dicevano ridendo: “Guarda quei tre idioti, camminano, anche se hanno un asino che potrebbe portarli!”

Conclusione:

Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa andare bene come sei.

Quindi:

Vivi come credi! Fai cosa ti dice il cuore… ciò che vuoi…

una vita è un’opera di teatro che non ha prove iniziali.

Canta, ridi, balla, ama… e vivi intensamente ogni momento della tua vita… prima che cali il sipario e l’opera finisca senza applausi.

(Charlie Chaplin – Vivi come credi)


I Marchi presenti in questo spazio sono Registrati e coperti da Copyright Partita IVA 03819230289

privacy policy